abbattimento dei tempi di cambio stampo/filiera e cambio produzione nell’industria della plastica

LEAN PLASTIC® smem

Nell’estrema ricerca di efficienza che oggi contraddistingue le aziende di successo, l’abbattimento dei tempi passivi è certamente tra gli elementi più importanti.
Questo perché l’efficienza va ricercata attraverso la maggior produttività delle linee, l’abbattimento dei fermi produttivi e nello stesso tempo il massimo contenimento dei tempi di “set-up”. 

SCARICA IL PDF GRATUITO CON I PASSI OPERATIVI

Scarica il documento contenente i passi operativi del progetto Lean Plastic® SMEM. 

HAI PROBLEMI CON IL CAMBIO STAMPO?

Richiedi maggiori informazioni su come applicare il Lean Plastic® SMEM nella tua azienda.

LEAN PLASTIC® SMEM - FORMAZIONE

Partecipa ora al corso e scopri come abbattere i tempi di cambio stampo/filiera e cambio produzione nella tua aziend!

VUOI ESSERE CONTATTATO DA UN NOSTRO ESPERTO?

Lasciaci il tuo numero di telefono e un nostro consulente ti contatterà al più presto per rispondere alle tue domande!! 

Alessandro Grecu

CEO & MD @ SGC & Lean Plastic® Center


Pubblicato il 2 luglio 2019
4 min read

Nell’estrema ricerca di efficienza che oggi contraddistingue le aziende di successo, l’abbattimento dei tempi passivi è certamente tra gli elementi più importanti.
Questo perché l’efficienza va ricercata attraverso la maggior produttività delle linee, l’abbattimento dei fermi produttivi e nello stesso tempo il massimo contenimento dei tempi di “set-up”. 

L’approccio SMEM (Single Minute Exchange of Mold) studia come si trasformano le operazioni “interne al fermo”, facendole diventare “esterne” e parallele, partendo con il metodo SMED (Single Minute Exchange of Die) tipico dell’approccio Lean classico e personalizzandolo, approfondendo determinati punti critici e affiancando numerosi elementi, best-practices, soluzioni applicative e sistemi sul “to-be-done” per guidare concretamente passo a passo le aziende plastiche nell’adattare nella pratica questi metodi, in maniera estremamente personalizzata e attenta alle specifiche criticità e caratteristiche proprie del mondo della trasformazione della plastica.

DALLO SMED ALLO SMEM

Partendo dai metodi tradizionali del sistema Lean, la logica che guida al cambio stampo efficiente è lo SMED, che imposta la fase del cambio stampo secondo i principi di velocità, sequenza, caccia agli sprechi quasi come fosse un pit-stop di Formula 1. Si cerca quindi di contenere al minimo i tempi di fermo grazie ad una attenta organizzazione degli addetti, delle operazioni, delle sequenze e dei materiali.
È un metodo efficace che fornisce indicazioni sull’ottimizzazione dei flussi e più in generale dei principi di lavoro basandosi principalmente sulla logica di “portar fuori” dal tempo di fermo dell’impianto le varie operazioni NVA (non a valore aggiunto).

Lo SMED studia le tecniche di attrezzaggio per rendere le operazioni di cambio stampo rapide ed efficienti, abbattendo quindi: costi, assorbimenti di risorse, superficie critica, conseguenti impatti su esuberi ed infine eccessi di magazzino.

Nello SMED classico non ci sono però indicazioni su elementi plastici, consigli e riferimenti tecnologici o pratico-operativi specifici del mondo della plastica, quali ad esempio lo stampaggio a iniezione, l’estrusione, il film, il compound, il soffiaggio.

“Per questo motivo – spiega l’Ing. Alessandro Grecu, ideatore del metodo Lean Plastic® – abbiamo sviluppato un approccio nuovo e originale, senza precedenti nel mondo della plastica. Si tratta del metodo Lean Plastic® SMEM (Single Minute Exchange of Mold) che proponiamo come evoluzione del metodo SMED, in quanto ai principi e alle teorie tradizionali affianca e unisce altri metodi, consigli pratici, approcci per step e best practices del settore plastico per poter aumentare la resa del progetto e i risultati (tempi, produttività, resa economica, abbattimento dei tempi di set up)”.

I PUNTI DI FORZA

In linea con la peculiarità del mondo plastico, i principali punti di forza dell’approccio Lean Plastic® SMEM, tipico e caratteristico del Lean Plastic®, sono:

  • Identificazione dei 16+5 pilastri plastici, in aggiunta ai soli 7+1 sprechi “trasversali”
  • Utilizzo delle logiche Plast.Ex™ Plastic Excellence, che si concentrano sull’eccellenza dei processi plastici, come aggiunta a un approccio metodologico esclusivamente legato al flusso
  • Valorizzazione dell’efficienza degli stampi attraverso l’approccio Easy Mold, che permette di garantire la massima resa nelle operazioni dirette e indirette
  • Abbattimento dei tempi passivi: studio delle tecniche di attrezzaggio per rendere le operazioni di cambio stampo rapide ed efficienti, abbattendo costi, assorbimenti di risorse, superficie critica
  • Applicazione di altri approcci, anche operativi, sviluppati all’interno del metodo Lean Plastic® e finalizzati a efficientare tutte le operazioni della fabbrica plastica.

Lean Plastic® SMEM: il corso nella tua azienda!

Vuoi scoprire come applicare il Lean Plastic® SMEM in modo efficiente e sistematico nella tua azienda plastica? Entra nella nostra Lean Training Factory e scopri ora il corso specialistico Lean Plastic® SMEM!

BENEFICI DELLO SMEM

Se vogliamo ottenere veramente un recupero di produttività che generi risvolti interessanti dal punto di vista della competitività, l’abbattimento dei tempi di cambio stampo deve essere studiato in maniera molto attenta e dettagliata.
Non basta quindi un approccio generalistico, valido per tutti i tipi di aziende: a questo vanno affiancati metodi, suggerimenti, riscontri pratici, consigli operativi specifici per il mondo della plastica, ad esempio dove è necessario insistere e dove invece si può soprassedere perché in questo contesto non porterebbe risultati apprezzabili.
In questo modo è possibile usufruire di tutti i benefici tipici dello SMED, affiancandoli a tutte le soluzioni specifiche per il mondo degli stampi espresse nel metodo Lean Plastic® SMEM. Questa unione valorizza i metodi classici, integrandoli e costituendo un valido alleato per un recupero di produttività aggressivo, sostenibile ed estremamente ambizioso.

RISULTATI

In pratica, il risultato è strabiliante.

Un approccio forte ed esaustivo basato su persone, metodi, tecnologie e materiali.

Il metodo integrato SMED+SMEM risulta quindi essere un elemento fondamentale dell’approccio Lean Plastic® perché in questo modo riorganizziamo non solo le operazioni di cambio stampo, ma anche tutte le operazioni della cella e degli stampi fuori linea proponendo numerose soluzioni applicative nate in modo specifico per il mondo della plastica e degli stampi” conclude Grecu.

SCOPRI ORA I PASSI OPERATIVI DEL LEAN PLASTIC® SMEM

Scarica il PDF gratuito con i passi operativi per avviare un progetto Lean Plastic® SMEM

Richiedi maggiori informazioni sul "Lean Plastic® SMEM"